Italdata utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l’utilizzo.

Chiamaci: +39 0825 74221     Italian (IT) English (UK)

Al via il progetto PILGRIM per ottimizzare il monitoraggio e la gestione della qualità dell’acqua destinata all’uso UMANO. PILGRIM utilizza soluzioni tecnologiche innovative come sensori per il monitoraggio in real-time della qualità dell’acqua e soluzioni ICT per la gestione e l’analisi dei dati, al fine di identificare e prevenire eventuali rischi di contaminazione chimico-microbiologica delle acque.

Il progetto vede la collaborazione tra MM SpA, ente gestore del servizio idrico della città di Milano, ISOIL SpA, azienda leader nella sensoristica, FEM2 Ambiente Srl, esperta nella diagnostica delle acque e Italdata SpA, azienda ICT con soluzioni tecnologiche per le smart cities. Le azioni di ricerca vedranno in prima linea l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, a cui è affidato il coordinamento del progetto, con un focus sia su sensori e kit diagnostici, sia su soluzioni per la gestione delle informazioni. Infine il Consorzio Milano Ricerche, ente di ricerca privato, svilupperà soluzioni di Data Analytics e Machine Learning finalizzate ad una migliore comprensione, previsione e prevenzione di possibili eventi di contaminazione chimico-microbiologica.

PILGRIM recepisce le linee guida del Water Safety Plan che evidenziano l’importanza di sviluppare attività di prevenzione sulla rete idrica al fine di tutelare il consumatore. In tale senso il progetto realizzerà un sistema integrato capace di scrutare la rete idrica nella sua globalità e, come l’occhio di un falco pellegrino (PILGRIM), percepire ogni piccola variazione ed agire prontamente e, laddove possibile, preventivamente.

 

REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI - UNIONE EUROPEA Regione Fondo europeo di sviluppo regionale (POR FESR 2014-2020 / IN NOVAZIONE E COMPETITIVITÀ)